SPORTELLO SCUOLA - ANFFAS ONLUS PADOVA

vedi i nuovi SOGGIORNI ESTIVI 2017
Vai ai contenuti

Menu principale:

SPORTELLO SCUOLA

INFORMAZIONI


SPORTELLO REGIONALE "ANFFAS" ONLUS PER L'INCLUSIONE SCOLASTICA

In questi ultimi 30 anni, grazie alla spinta di Anffas e di altre associazioni di familiari, alla sensibilità di politici e all'intervento di forze sindacali e sociali, si è sviluppata in Italia un adeguata cultura dell'integrazione e dell'inclusione delle persone con disabilità.
La legge 517/77 ha avviato un percorso che, superando la odiose "scuole speciali" ha garantito il diritto allo studio anche a tutti i bambini e le bambine con disabilità nelle scuole "normali". Si è arrivati quindi alla legge 104/92, che ha sancito il diritto inalienabile delle persone con disabilità a vedersi garantita una vita il più possibile libera e tutelata in tutti i momenti della propria esistenza, ed infine alla Legge 328/2000. Quest'ultima legge afferma, in particolare, il principio che per le persone con disabilità deve essere predisposto sempre un progetto individualizzato nell'ambito del proprio progetto di vita. Ciò deve avvenire in accordo ed in sinergia tra famiglia ed Istituzioni. Anffas ha condensato tale percorso nel processo definito di "presa in carico".
Oggi, l'intero mondo della scuola, anche causa della riforma recentemente avviata, è interessato da un processo di profondo cambiamento che dovrebbe portare le singole istituzioni scolastiche verso una compiuta "Autonomia" . Tale processo, non sempre condiviso o condivisibile, comporta elementi di forte inquietudine e anche di preoccupazione, sopratutto per il futuro dell'integrazione scolastica degli alunni con disabilità.

La nuova organizzazione territoriale del sistema scolastico prevede, poi, una collaborazione e una capacità di intreccio tra competenze e responsabilità delle diverse istituzioni che, a vario titolo, devono interagire e lavorare con la scuola.
Per tutte queste motivazioni, Anffas Onlus, che da sempre ha pensato alla scuola come un luogo nodale nel processo di integrazione e di valorizzazione delle risorse dell'alunno con disabilità, ha deciso di porre in essere le seguenti azioni concrete:
·Ha conferito una specifica delega alle politiche per l'integrazione scolastica al Consigliere Nazionale Prof.ssa Lilia Manganaro ;
·Ha attivato lo Sportello Regionale per l'Inclusione Scolastica , con sede a Padova, al quale collaborano consulenti esperti in materia;
·Ha istituito un centro di documentazione, informazione e formazione che promuove, periodicamente, convegni, seminari ed eventi formativi;
·si è dotata di una rete nazionale di referenti sull'integrazione scolastica che collaborano con lo sportello e che vigilano presso le varie istituzioni scolastiche affinchè venga garantita agli alunni con disabilità ed ai loro familiari la piena esigibilità dei loro diritti;
·Ha rafforzato la collaborazione con le altre associazioni aderenti, unitamente ad Anffas, alla FISH.
L'obiettivo primario rimane quello di rafforzare sempre più le buone prassi rispetto alle tante cattive prassi ancora oggi presenti anche nel mondo della scuola.
Per questo Anffas ribadisce:
·è necessario riconoscere al mondo della scuola la valenza di COMUNITA' INTEGRANTE individuando in essa l'esperienza fondamentale per L'ACQUISIZIONE DI ABILITA' E CONOSCENZE e per un'evoluzione armonica di tutti gli alunni .
Sottolinea:
·l'importanza dell'intervento precoce e corretto in ambito formativo teso ad individuare, già nelle primissime fasi della vita, le abilità e le risorse da valorizzare;
·l'importanza dell'associazione come PUNTO DI RIFERIMENTO e di VIGILANZA e per realizzare una rete di genitori e familiari formati ed informati.
E' possibile contattare lo Sportello Regionale per l'inclusione scolastica ai seguenti recapiti: Via Due Palazzi, 41 - 35136 Padova - Tel. 049/ 890 11 88 - Fax 049/ 890 12 05 - Cell. 335.101.63.15 e-mail: anffas.venetoscuola@libero.it




 
Investimento
Torna ai contenuti | Torna al menu